<


sciclubcusna.png








Chi Siamo
Correva l'anno 1951, quando un gruppo di appassionati sciatori, decise di costituire una associazione e con data 11 Novembre del 1951 fu fatta la prima affiliazione alla Federazione Italiana Sport Invernali (FISI). Nacque così lo Sci Club Cusna, il primo club di sciatori della nostra Provincia prendendo la sua definizione dal Monte più alto del nostro Appennino. Erano tempi in cui non esistevano ancora impianti di risalita, ci si divertiva a risalire a piedi i pendii, scendendo, alla meglio nella neve fresca, oppure su delle piste ricavate battendo il manto nevoso scii ai piedi. Luoghi frequentati allora erano Ciano D'Enza raggiungibile in treno, oppure Castelnovo nei Monti, Casina, Toano con corriere puzzolenti di gasolio. I primi impianti sul nostro Appennino, sorsero nel 1960 con la stazione invernale di Cerreto Laghi, per noi appassionati di questo sport fu una vera manna, iniziarono cosi le prime competizioni, in queste tra i più forti si distinguevano i nostri soci, in particolare i fratelli Bovero. Il nostro sodalizio ebbe grande espansione organizzando diverse gare per molti anni, citando ad esempio la famosa Coppa MAX MARA, dove si affrontavano i più forti sciatori Nazionali e non solo. Terminati questi anni felici, per difficoltà insorte e per la concorrenza di altri sci club sorti nel frattempo, il nostro sodalizio cominciò a vivacchiare, tenuto in vita per l'affiliazione alla Fisi, da appassionati soci del Cai Reggiano. Poi in seguito per l'iniziativa del compianto Ivano Reverberi, della famiglia Iotti, e con la collaborazione di alcuni Soci in prima linea il nostro Post President Antonio Manzini, il nostro sci club prese vigore, incominciando a seguire alcuni ragazzini promettenti, portandoli a partecipare ad importanti competizioni a carattere regionale e nazionale. Alcuni nomi che in questo momento ricordo sono i fratelli Stafano e Elena Iotti, i Reverberi, i Rangone, i Mussini e tanti altri nostri soci, che fecero man bassa di vittorie partecipando alcuni di loro, alla famosa competizione Nazionale del trofeo "PINOCCHIO" dove ebbe gloria anche Alberto Tomba che gareggiò anche con nostri atleti. Alcuni di questi ragazzi divennero Maestri di Sci, Elena Iotti addirittura istitutrice Nazionale.
In seguito l'impegno di seguire questi ragazzini diventati grandi, divenne gravoso per il nostro sodalizio, con dispiacere, fu deciso di tesserarli per lo sci Equipe Cimurri. Dopo avere rinunciato ai nostri atleti, lo sci club cusna cominciò a pensare ai suoi soci, che stavano aumentando notevolmente di numero, si incominciò ad organizzare un vero programma stagionale di uscite Domenicali, di 2/3 Giorni, settimane Bianche invernali e Estive con grande partecipazione dei nostri soci, le località prescelte erano sempre di grande interesse, in questo periodo il nostro Sci Club raggiunse un considerevole numero di iscritti oltre 400 soci. Quando la sede del Cai fu trasferita da Corso Garibaldi in quella attuale di Viale di Mille, seguendo l'esempio di altri sci club emiliani, fu deciso di entrare a far parte della grande famiglia del Cai stesso, cambiando parzialmente il nome in Sci Club Cusna....

La nostra attività continua anche ai giorni nostri con soddisfacente successo, soprattutto per l'impegno e l'abnegazione del mitico BENNY, al quale va tutto il nostro grazie.

Ricordiamo ai più giovani che il nostro sci club nella ricorrenza del suo 50° anno di nascita, la Federazione Sport Invernali (FISI) ha inseguito il nostro sodalizio di un prestigioso premio, in occasione della manifestazione denominata Skipass che si tiene a Modena ogni anno a Novembre. Se volete divertirvi, venite a sciare con noi resterete soddisfatti della nostra organizzazione.

Relazione
Antonio Manzini

info.png





Home spazioic.png Dove Siamo spazioic.png Chi Siamo spazioic.png Stagione Sciistica spazioic.png Regolamento spazioic.png Iscriviti spazioic.png

Contatti spazioic.png Gallery spazioic.png Meteo
Inizio pagina





Creazione sito web Varrella Service
Lo stabilimento di link al nostro portale non conferisce nessun diritto sullo stesso ed è autorizzato solo il permesso di accesso al sito web,
rimanendo vietata in altre pagine la riproduzione totale o parziale delle immagini e dei contenuti.